Come Responsabile Marketing di un’azienda che vende in mercati esteri, ti sarai domandato almeno una volta  se l’agenzia a cui affidi le traduzioni dei vostri leaflet, packaging, cataloghi e materiali di vendita stia facendo al meglio il suo lavoro.

Ecco perché noi di We Translate Beauty, in qualità di Specialisti delle Traduzioni nel Settore Hair&Beauty, vogliamo darti una panoramica sulle 5 caratteristiche che deve avere una buona traduzione.

Vediamole insieme!

1. Il testo tradotto deve utilizzare espressioni di uso comune nella lingua di arrivo
Il testo cioè non deve essere una banale “traduzione letterale” nella quale chi legge (ossia il cliente) non ritrova le espressioni proprie della sua lingua

2. Il testo tradotto deve essere scorrevole
Ossia deve utilizzare i costrutti grammaticali corretti nella lingua di arrivo (posizione corretta dei verbi, degli aggettivi, dei sostantivi ecc). Sembra banale sottolinearlo, ma come vedrai tra poco non lo è affatto.

3. Il testo tradotto deve essere reso con la terminologia specifica del Settore Hair&Beauty
Nel nostro settore esistono migliaia di termini specifici, che devono essere resi correttamente per dare valore al testo ed evitare errori di significato eclatanti.

4. La traduzione deve valorizzare il prodotto e aiutare a venderlo
Solo grazie alle migliori scelte lessicali, quelle che esaltano il prodotto, il tuo investimento per produrre testi efficaci nella lingua di origine non finirà in fumo nel passaggio verso un’altra lingua.

5. Chi legge (e cioè il cliente) non deve percepire che il testo di origine era stato scritto in un’altra lingua.
Questa è la caratteristica che le racchiude tutte: un testo tradotto in maniera eccellente non suggerisce affatto l’idea che si tratti di una traduzione.

 

Quando una traduzione non rispecchia questi requisiti…

Mi capita di imbattermi in traduzioni errate praticamente ogni giorno.
Oggi, in particolare, voglio portarti 2 esempi che ti mostrano come un testo possa perdere di valore a causa di una traduzione fatta male.

Il primo esempio si riferisce ad un prodotto per le sopracciglia, siamo quindi nel SETTORE BEAUTY.

Il testo di origine in inglese suona così:
“Amazing eyebrows instantly show off  your eyes,
reveal your beauty and polish your overall look”

L’agenzia di traduzioni lo rende in italiano in questo  modo:
“Sopracciglia stupefacenti mostrano immediatamente i tuoi occhi,
rivelano la tua bellezza e lucidano il tuo aspetto generale.”

Come puoi vedere, il testo di arrivo utilizza
un linguaggio palesemente distante dall’italiano:
“lucidare il proprio aspetto” non è un’espressione
che ha senso nella nostra lingua, nonostante
il verbo “to polish” in inglese significhi proprio “lucidare”.

Probabilmente sarebbe stato meglio rendere “to polish”
con “far risplendere”, in quando il lucidare ha l’effetto
di  far risplendere qualcosa ed, inoltre “far risplendere”
è anche una traduzione alternativa, più corretta,
del termine “to polish”.

Nella prima frase, invece, il verbo “show off”
è stato reso con “mostrare” (Sopracciglia stupefacenti mostrano
immediatamente i tuoi occhi),
ma il verbo “to show”
accompagnato dalla particella “off” diventa un verbo frasale
che acquisisce un significato diverso dal semplice “mostrare”,
ossia “mettere in luce, mettere in risalto”.

In conclusione sarebbe stata una traduzione più corretta,
sia dal punto di vista linguistico che grammaticale
, la seguente:

“Sopracciglia stupefacenti mettono in risalto
immediatamente i tuoi occhi, rivelano la tua bellezza
e fanno risplendere il tuo aspetto generale.”


Cosa ne pensi?
Ma passiamo al secondo esempio, che si riferisce ad un trattamento per capelli.
Siamo, quindi, nel SETTORE HAIR.

L’agenzia di traduzioni dell’azienda che commercializza
questo prodotto traduce la frase:
“Trattamento su misura per i tuoi capelli”
con “Treatment customized for you hair”.

In inglese è noto che l’aggettivo debba precedere il sostantivo,
ecco perché la traduzione corretta sarebbe:
“Customized treatment for your Hair”

Sembra un errore banale, una semplice inversione
tra due parole
, ma in realtà agli occhi di un madrelingua
(ossia dei clienti che dovranno comprare quel prodotto)
suonerà come qualcosa di altamente fastidioso.

Un po’ come se tu, dovendo scegliere una maschera per capelli,
leggessi sul packaging “Su misura trattamento per i tuoi capelli”:
è una banale inversione tra due parole, che però ti porta
a farti qualche domanda sull’affidabilità di un’azienda
che si presenta per mezzo di materiali così poco professionali.

Bene, con questo articolo ho voluto darti una panoramica sui 5 aspetti principali che devi  valutare per scoprire se la tua agenzia di traduzioni sta facendo bene il suo lavoro.

Se hai qualche incertezza, o se semplicemente hai bisogno di un supporto tecnico per fare questo tipo di valutazione, richiedi la nostra consulenza gratuita di Specialisti delle Traduzioni per il Settore Hair&Beauty.

Per farlo hai 2 modi:

1) Incontriamoci di persona al Cosmoprof 2017!
Compila questo modulo e la nostra segreteria ti contatterà per fissare un appuntamento con me durante l’evento.

2) Entriamo in contatto telefonico!
Se non sarai presente al Cosmoprof 2017, scrivi ad info@wetranslatebeauty.it e la nostra segreteria ti contatterà per fissare un appuntamento con me subito.

Buon marketing…ben tradotto!

Katiucha Boncompagni
CEO We Translate Beauty
www.wetranslatebeauty.it